Dolomiti Contemporanee, un progetto culturale che porta l”arte contemporanea nelle Dolomiti Unesco, è fra i 40 progetti selezionati su oltre 600 per concorrere alla seconda fase del concorso nazionale “CheFare”.

.
ff_dolomiti contemporanee_01

E” possibile sostenere il progetto Dolomiti Contemporanee dando il proprio voto
entro il 13 marzo. Votare è facile, basta seguire questo link.

Il numero di Natale 2011 della rivista Le Dolomiti Bellunesi aveva in copertina una fotografia molto, molto particolare. Anzi, talmente particolare che più di un lettore, ricevendo a casa la rivista quale socio CAI delle sezioni bellunesi o acquistandola in edicola, non nascose il suo stupore e, in  qualche caso, la sua indignazione, scrivendo alla redazione o protestando verbalmente con i redattori. Il fatto è che la copertina ritraeva, davanti allo sfondo dei selvaggi Monti del Sole, un vecchio grande silos a Vignole, in comune di Sedico, interamente affrescato da un giovane artista contemporaneo, Ercailcane.
Opera di grande efficacia, la sua, anche se non certo di “alpinismo” tradizionale, realizzata con il sostegno dell’associazione Dolomti Contemporanee, fondata e I get asked this all the time, especially when people are doing the 21-Day Sugar THC Marijuana Cannabis Dip Strip Drug Urine Test or are new to Paleo: “What can I do about sugar a. guidata dal giovane architetto bellunese Gianluca D’Incà Levis. Da allora questa associazione ha realizzato numerosi importanti interventi nel casino online settore dell’arte contemporanea proprio nelle Dolomiti, in spazi e luoghi che si sono rivelati casino online insieme contenitore suggestivo e elemento protagonista delle opere, stimolo e ispirazione per gli artisti e sorpresa e motivo di coinvolgimento per il pubblico. Come l’estate di eventi e di mostre a Sass Muss, in Comune di Sospirolo, o gli eventi nella zona industriale di Taibon Agordino, e tanti altri ancora, attirando pubblico, artisti e critici dall’Italia intera e non solo.

Insomma, per essere davvero sintetici, Dolomiti Contemporanee è un casino online progetto che porta l”arte contemporanea, e un modello di cultura rinnovativa, nella regione delle Dolomiti Unesco. Grandi siti industriali o civili abbandonati nell”ambiente dolomitico vengono sottratti all”inerzia, trasformati in laboratori d”arte e cultura connessa alla montagna, e riattivati.
Dall’anno scorso, tra l’altro, Dolomiti Contemporanee ha una sede permanente, il magnifico Nuovo Spazio di Casso: un edificio situato a pochi metri della Diga del Vajont e chiuso dalla Tragedia cinquant”anni fa, ora riaperto come centro per una cultura contemporanea della montagna.
Dolomiti Contemporanee ha già avuto successi e notorietà sorprendenti, dialogando con le maggiori istituzioni artistiche, con enti e associazioni, con sponsor prestigiosi e, soprattutto, con artisti giovani, motivati, sulla strada – lo auguriamo davvero – del successo e della fama.

Oggi Dolomiti Contemporanee è impegnata in una sfida importante: è infatti uno dei 40 progetti su oltre 600 selezionati per concorrere alla seconda fase del Concorso nazionale CheFare. Si tratta di un Concorso nazionale che premia il progetto culturale più innovativo, al vincitore vanno 100.000 euro. Con questo denaro, Dolomiti Contemporanee può crescere ancora, sviluppando altri progetti, avviare nuovi cantieri.
E” possibile sostenere il progetto direttamente, dando il proprio voto al progetto, entro il 13 marzo. Votare è facile, basta seguire questo link.
Davvero, è una realtà preziosa per le Dolomiti intere, un modo di vivere la montagna che contemporaneamente attira e diffonde, fa arrivare qui persone e idee da tutto il mondo e esporta arte, conoscenza, cultura. Vi invitiamo a sostenerla.

Flavio Faoro autore del post

Flavio Faoro | Insegnante, giornalista, curatore della rassegna Oltre le vette, presidente dell'associazione Le Dolomit Bellunesi.

Il post non ha ancora nessun commento. Scrivi tu per primo.

HAVE SOMETHING TO SAY?