600 metri di discesa, tanti sassi affioranti ma nessun danno. Da rifare!

In inverno e in primavera, l’itinerario di sci alpinismo per forcella Forca Rossa inizia al parcheggio in prossimità del Passo Staulanza. Si risale tutto il primo pendio morenico per deviare poi a sinistra costeggiando il monte Pelmo. Due forcelle si prospettano allo scialpinista: quella più a sinistra (est) è forcella d’Arcia (2476 m), mentre il canale chiuso tra imponenti bastionate rocciose porta alla più impegnativa forcella Forca Rossa del Pelmo (2613 m), da non confondere con l’omonima forcella del passo San Pellegrino. Dalla sommità il panorama è vario: verso sud tutta la valle del Boite e l’imponenza dell’Antelao, mentre a nord la Marmolada e il Sasso Lungo.

E’ estate, mancano pochi giorni a luglio e quest’anno la salita e discesa da forcella Forca Rossa con gli sci sembra ancora possibile. Stefano Bristot e Luca Dalla Venezia, giovedì 23 giugno ci hanno provato: “Spettacolare discesa, 600 metri di discesa, tanti sassi affioranti ma nessun danno. Da rifare!”.
www.thecreative.zone

Redazione altitudini.it autore del post

Red. ≈altitudini.it | La redazione di altitudini.it racconta e discute di montagna e alpinismo.

Il post non ha ancora nessun commento. Scrivi tu per primo.

HAVE SOMETHING TO SAY?