Il Blogger Contest festeggia quest’anno il suo decimo anniversario. Una data importante che ci ha spinto a cercare ispirazione in un libro senza tempo: Il Monte Analogo, dello scrittore e poeta francese René Daumal.

L’avete letto?

Uscì postumo nel 1952. Roberto Calasso, che lo pubblicò nel 1968 per Adelphi, lo definì un esempio perfetto di libro unico, inclassificabile. Ed ecco la sfida che vi lanciamo: raccontare una storia che sia unica e inclassificabile.

Un gruppo di alpinisti parte da Parigi alla ricerca del Monte Analogo, raggiungendo un’isola-continente popolata da uomini che vivono nel desiderio di scalare la vetta.
“Un racconto piuttosto lungo”, scrive Daumal, “nel quale si vedrà un gruppo di esseri umani che hanno capito di essere in prigione, che hanno capito di dovere, prima di tutto, rinunciare a questa prigione (perché il dramma è attaccarvisi), e che partono in cerca di un’umanità superiore, libera dalla prigione, presso la quale potranno trovare l’aiuto necessario.” Un viaggio dove: “L’alpinismo è l’arte di percorrere le montagne affrontando i massimi pericoli con la massima prudenza. Viene qui chiamata arte la realizzazione di un sapere in un’azione.”

copertina monte analogo_dumal_002

1968, prima edizione a cura di Claudio Rugafiori

copertina monte analogo_dumal_001

2020, nuova edizione riveduta e ampliata
a cura di Claudio Rugafiori

In ogni pagina di questo romanzo potrete trovare “quell’aiuto necessario” che cercano anche i protagonisti del libro: un capitolo, un paragrafo o anche solo una parola sarà per voi la bussola per raccontare il vostro Monte Analogo: la più alta vetta del mondo, impossibile da misurare, che bisogna cercare in una dimensione diversa da quella che conosciamo. Daumal la descrive così: “La montagna simbolica che unisce il Cielo alla Terra; via che deve materialmente, umanamente esistere, perché se no la nostra situazione sarebbe senza speranza.”

Per prima cosa: partite
C’è una vetta più alta di tutte? Saprete trovarla? Ricordate che: “La strada dei più alti desideri passa spesso per l’Indesiderabile.” E che la nave che raggiunge l’Isola del Monte Analogo si chiama l’Impossibile.

E ora che siete partiti: viaggiate e cercate
“L’ultimo passo dipende dal primo. Non credere d’essere arrivato solo perché scorgi la cima. Sorveglia i tuoi piedi, assicura il tuo prossimo passo, ma che questo non ti distragga dal fine più alto. Il primo passo dipende dall’ultimo.” Guardate le cose con un occhio nuovo perché in questa avventura: “La porta dell’invisibile deve essere visibile.”

Infine: trovate
Il sapere, voi stessi, o forse un fiore. Nell’itinerario i protagonisti del romanzo ascoltano vecchie leggende della montagna. Una di queste racconta la ricerca della Rosa amara: ma cos’è la Rosa amara? Può essere un grande lichene colorato così come un volo di farfalle, non ha importanza. L’importante è che per coglierla non bisogna avere paura, poiché al più piccolo timore scompare nella roccia.

Non abbiate paura: desiderate! Spingetevi a raccontare voi stessi, ma anche gli altri. Assaporate l’idea di umanità che pervade tutto il libro. Sentite ancora le parole di Daumal in una lettera a sua moglie Véra:

Sono morto perché non ho il desiderio,
non ho desiderio perché credo di possedere,
credo di possedere perché non cerco di dare.
Cercando di dare si vede che non si ha niente,
vedendo che non si ha niente si cerca di dare se stessi,
cercando di dare se stessi, si vede che non si è niente,
vedendo che non si è niente si desidera divenire,
desiderando divenire, si vive.

Spingetevi a raccontare voi stessi, ma anche gli altri.
Raccontate il vostro Monte Analogo.

Sapete che questo libro finisce con una virgola?
L’autore morì a soli trentasei anni e l’ultimo segno che tracciò fu una virgola, imprimendo forse inconsapevolmente il sigillo magico al suo libro. Sappiamo che il capitolo finale si doveva intitolare: E voi, allora, cosa cercate?
Un invito dell’autore che lascia infinite pagine bianche a chi le vorrà scrivere in un atto di generosità che attraversa il tempo e lo spazio. Fantastica appendice di un libro che ci ispira un senso di fraternità e che soprattutto per questo rappresenta il nostro piccolo, grande arcipelago di Altitudini.

René Daumal scrisse un po’ anche per noi che ci identifichiamo oggi nel suo mondo: “un mondo più reale, più coerente, dove esiste del bene, del vero, del bello.”
Quando era già condannato dalla malattia e gli chiesero come avrebbe voluto terminare il libro rispose:

“Per finire voglio soffermarmi particolarmente su una delle leggi del Monte Analogo: per raggiungere la cima si deve andare di rifugio in rifugio: ma prima di lasciare un rifugio si ha il dovere di preparare gli esseri che devono venire a occupare il posto che si lascia. E solo dopo averli preparati si può salire più in alto. Per questo, prima di partire per un nuovo rifugio, siamo dovuti ridiscendere per insegnare le nostre prime conoscenze ad altri cercatori.”

Un pensiero moderno e ricco di suggestioni non solo mentali. Immaginate i rifugi che quest’uomo (che alla fine del suo libro sentirete maestro e amico), evoca con parole forse intrise di nostalgia, perché sa che non ha più tempo: sentite il fuoco nel camino, la puntura delle stelle, il calore di una minestra, le dita che si scaldano e quella strana, struggente sensazione che capita solo in montagna quando al tramonto, ripensando a ciò che abbiamo fatto, si sogna la prossima salita: il Monte Analogo.

Ora partite oltre la virgola e raccontatecelo.
Ma c’è un ultimo consiglio che vogliamo darvi, mentre prepariamo il rifugio che accoglierà le vostre storie in questa edizione-anniversario che ci sembra davvero un po’ magica: il capo della spedizione che parte alla ricerca del Monte Analogo si chiama Pierre Sogol. Leggete il suo cognome al contrario e lasciatevi guidare (¹).

Ed ecco la sfida che vi lanciamo:
raccontare una storia che sia unica e inclassificabile.

(¹) logos – /lò·gos/ – sostantivo maschile
Termine che nella filosofia greca classica ha due significati, ‘pensiero’ e ‘parola’, che tuttavia si raccolgono in uno: il primo è infatti come un discorrere interiore secondo ragione, la seconda è l’espressione o manifestazione del pensiero, che in questo esprimersi si concreta.

INVIO UNITA’ MILTIMEDIALI > 11 ottobre 2021 – 11 gennaio 2022
ANNUNCIO VINCITORI > entro 15 febbraio 2022

Puoi partecipare inviando una delle seguenti unità multimediali (se vuoi anche una per ogni sezione purché siano tre storie diverse).
Tieni presente che la giuria valuta l’intera unità multimediale: testi, immagini, audio.

a) Racconti brevi: storie da leggere

Puoi partecipare a questa unità multimediale con: un testo compreso tra le 1500/2000 parole (sono all’incirca 5/7 cartelle di testo, ciascuna da 1800 caratteri spazi inclusi); 4 foto digitali a corredo del testo (formato JPEG della dimensione almeno di 2000 pixel sul lato maggiore), si accettano anche immagini analogiche digitalizzate, disegni e opere pittoriche.

Tieni presente che la giuria valuta oltre al testo anche le foto, quindi non trascurare la qualità delle immagini.

b) Audio storie: storie da ascoltare

Questa unità multimediale dovrà essere composta da: un’audio storia di lunghezza non superiore ai 15 minuti (nel formato mp3 320 kbps ‐ 48 kHz); 2 foto digitali a corredo dell’audio storia (formato JPEG della dimensione almeno di 2000 pixel sul lato maggiore), si accettano anche immagini analogiche digitalizzate, disegni e opere pittoriche; un testo di presentazione dell’audio storia, al massimo di 100 parole.

Le audio storie sono una forma di narrazione attraverso la scrittura con i suoni: audio testimonianze di persone ed eventi reali, paesaggio sonoro, la tua voce, elementi musicali, materiali di archivio… Una eco sonora del reale attraverso il punto di vista di un autore.

c) Webcomics: storie da guardare

Questa unità multimediale dovrà essere composta da: massimo 30 vignette con rapporto dimensionale 4:3 (la prima vignetta dovrà contenere il titolo della storia e il nome dell’autore); un testo di presentazione della storia al massimo di 100 parole. Nella composizione grafica tieni presente che le tavole verranno pubblicate in dissolvenza una di seguito all’altra, come in questa storia di Marco Rossignoli

Le Webcomics sono storie per immagini pubblicate sul web che utilizzano le tecniche classiche del fumetto ma con un linguaggio nuovo che attinge dai più svariati argomenti: l’attualità, le biografie, la storia, le indagini giornalistiche, il reportage, la cronaca.

dal carnet de Voyage di Rene Daumal realizzato da Marco Rossignoli

(dal libro): ”Contavo anche un po’ sulle fotografie e i film che Hans e Karl si erano proposti di fare; ma allo sviluppo nessuna immagine appariva sulla superficie sensibile; era impossibile, con materiale normale, fotografare qualcosa qui”.

Ho immaginato che Théodore, la voce narrante, riportasse immagini e impressioni su di un taccuino, con disegni, brevi note, liste, etc. Il risultato potrebbe somigliare a queste pagine.

Giuria di premiazione

LUISA MANDRINO (presidente di giuria)

Luisa Mandrino, diplomata all’Accademia di Belle Arti di Brera e al Centro Sperimentale di Cinematografia di Roma, ha studiato scrittura creativa con Giuseppe Pontiggia e sceneggiatura con Ugo Pirro, Tonino Guerra, Furio Scarpelli e Robert McKee. Ha lavorato come autrice e sceneggiatrice prevalentemente per la Rai (Mi manda Lubrano, Incantesimo, Geo&Geo). Con due racconti inediti ha vinto il Premio Leggimontagna e il Premio Giulio Bedeschi. Ha collaborato alle riviste Alp e Meridiani Montagna. Ha pubblicato quattro libri: La forza della natura (Vivalda, 2002), Vivere come se si fosse eterni (Alpine Studio, 2013) Il fuoco dell’anima (Corbaccio, 2017), Il maestro e il campione (Blonk, 2020). Attualmente scrive documentari per Geo&Geo e sta ultimando un romanzo che ha come scenario le Dolomiti Bellunesi.

NADIA BORDONALI

Nadia Bordonali è bibliotecaria, editrice e curatrice di mostre ed eventi culturali. Nel 2011 ha fondato insieme a Luigi Filippelli MalEdizioni, piccola casa editrice di progetto che pubblica fumetti e libri illustrati. Con MalEdizioni ha raccolto nel corso degli anni importanti riconoscimenti: selezione Gran Guinigi di Lucca Comics and Games, Premio Boscarato, selezione Best International Graphic Novels di Paul Gravett. Dal 2016 al 2018 ha gestito il laboratorio-galleria L’Ozio, all’interno del quale ha curato la libreria-fanzinoteca, oltre a presentazioni di libri, mostre e workshop. Organizza Tra le nuvole e Microeditoria del Fumetto, festival dedicati a fumetto, illustrazione e cinema d’animazione che si svolgono ogni anno tra Brescia e provincia. Tiene corsi di formazione e aggiornamento sul fumetto rivolti a bibliotecari, insegnanti ed appassionati. Attualmente sta lavorando a UAU Brescia, progetto di biblioteca sperimentale per giovani adulti parte del progetto di rigenerazione urbana a base sociale e culturale “Oltre La Strada”. www.maledizioni.eu

LEONARDO BIZZARO

Leonardo Bizzaro è nato a Trento ma da molti anni residente a Torino, si occupa di spettacoli e cultura nella redazione torinese de «la Repubblica». Appassionato di montagna fin da bambino, è autore di alcuni libri dedicati al mondo delle vette e dirige le collane di narrativa dell’editore Mulatero. È giurato del Premio Itas del Libro di Montagna. Fa parte del progetto Le montagne incantate in collaborazione tra CAI e National Geographic.

SIMONA RIGHETTI

Simona Righetti dopo una laurea all’Università degli Studi di Torino e diversi anni di lavoro come consulente in E&Y, ha scelto ‘la via della montagna’, sia nella vita privata che in quella lavorativa; insieme al suo compagno, Davide Marta, dirige Mulatero Editore, casa editrice specializzata in editoria di montagna, che pubblica le riviste Skialper, Race Ski Magazine e Alvento, oltre a numerosi libri.

MARZIA CORONATI

Marzia Coronati è giornalista radiofonica e audio documentarista. Si occupa di periferie, carcere, migrazioni, diritto all’abitare, educazione. Collabora con Radio Rai Tre, Radio svizzera Italiana, con il Centro Studi e Rivista Confronti. Scrive per Doppiozero, Napoli Monitor, Lo Stato delle città. Fa parte dell’agenzia Amisnet, per la quale cura il programma di approfondimento su scuola, ambiente e sostenibilità Terranavewww.marziacoronati.com

LUCIANO CAMINATI

Luciano Caminati vive e lavora a Bologna, scrittore, fotografo freelance ma soprattutto viaggiatore instancabile ha all’attivo numerose spedizioni in Africa, Asia e Sud America. Ha pubblicato romanzi, racconti e reportage di viaggio. Per Polaris ha scritto le guide “Caraibi Occidentali” e “Caraibi Orientali” con Beatrice Giorgi, “Solitudini di Ghiaccio” (terzo posto al Premio Leggimontagna 2014) e il romanzo “Metànoia“ (secondo posto al Premio Leggimontagna 2016). Predilige il trekking come il modo migliore di viaggiare per conoscere la realtà ambientale e umana dei luoghi che visita. Condivide la passione per la montagna con il crescente interesse per il mare. Luciano Caminati è il vincitore del Blogger Contest 2020 nella sezione “racconto breve”.

CATEGORIA “RACCONTO BREVE”

1° PREMIO / valore 750 €


Premio di 500€ in denaro offerto dalla rivista skialper con la pubblicazione del racconto su un numero della rivista in uscita nel 2022.

Suunto 5 / Orologio compatto con GPS, numerose funzionalità per lo sport che permettono un pratico monitoraggio degli allenamenti. E’ realizzato e testato nelle condizioni più estreme delle regioni nordiche. Ha una batteria di lunga durata.

2° PREMIO / valore 470 €


Tent Set Ferrino
 /
Tenda da 2 posti configurata con Tent Set, l’innovativo sistema modulare di Ferrino per creare la tenda perfetta per ogni avventura. Versione preconfigurata per escursionismo.

AKU Alterra Lite GTX / Calzatura per attività multiterrain, perfetta per utilizzi hiking e trekking leggeri, per muoversi velocemente in montagna in totale comfort.

3° PREMIO / valore 120 €


Camp Bastoncino Backcountry Carbon in fibra di carbonio, ideale per l’escursionismo e i trekking più lunghi e impegnativi, telescopico con tre segmenti.

Camp Ramponcino Forst, rampone compatto a 6 punte in acciaio, per percorsi escursionistici che non richiedono un rampone completo, assicura una buona presa su pendii nevosi poco inclinati.

CATEGORIA “AUDIO STORIE”

1° PREMIO / valore 550 €


Suunto 5, orologio compatto con GPS, numerose funzionalità per lo sport che permettono un pratico monitoraggio degli allenamenti. E’ realizzato e testato nelle condizioni più estreme delle regioni nordiche. Ha una batteria di lunga durata.

Tent Set Ferrino / Tenda da 2 posti configurata con Tent Set, l’innovativo sistema modulare di Ferrino che consente di creare la tenda perfetta per ogni avventura. Versione preconfigurata per escursionismo: minimo peso e ingombro, stabilità e comfort, struttura a cupola con paleria in alluminio e giunti radiali.

2° PREMIO / valore 360 €


Ferrino Rutor 30L / Zaino per lo scialpinismo e l’arrampicata, ideale per uscite “veloci e leggere”. Tasca anteriore per l’attrezzatura di primo soccorso, scomparto interno per ramponi e corda, perfetto per attività invernali.

AKU Alterra Lite GTX / Calzatura per attività multiterrain, perfetta per utilizzi hiking e trekking leggeri, per muoversi velocemente in montagna in totale comfort.

Camp Bastoncino Backcountry Carbon in fibra di carbonio, ideale per l’escursionismo e i trekking più lunghi e impegnativi, telescopico con tre segmenti.

3° PREMIO / valore 120 €


Camp Bastoncino Backcountry Carbon / Bastoncino in fibra di carbonio, ideale per l’escursionismo e i trekking più lunghi e impegnativi, telescopico con tre segmenti.

Camp Ramponcino Forst, rampone compatto a 6 punte in acciaio, per percorsi escursionistici che non richiedono un rampone completo, assicura una buona presa su pendii nevosi poco inclinati.

CATEGORIA “WEB COMICS”

1° PREMIO / valore 550 €


Suunto 5, orologio compatto con GPS, numerose funzionalità per lo sport che permettono un pratico monitoraggio degli allenamenti. E’ realizzato e testato nelle condizioni più estreme delle regioni nordiche. Ha una batteria di lunga durata.

Tent Set Ferrino / Tenda da 2 posti configurata con Tent Set, l’innovativo sistema modulare di Ferrino che consente di creare la tenda perfetta per ogni avventura. Versione preconfigurata per escursionismo: minimo peso e ingombro, stabilità e comfort, struttura a cupola con paleria in alluminio e giunti radiali.

2° PREMIO / valore 440 €


Ferrino Zaino Triolet 35+3L / Zaino da alpinismo e arrampicata leggero ed essenziale, con un innovativo accesso superiore che offre velocità d’apertura, protezione e all’occorrenza del volume extra.

Camp ED Motion Jacket Light / Giacca estremamente versatile, da indossare in inverno quando le temperature non sono troppo basse ma anche in primavera, autunno e addirittura d’estate in montagna.

AKU Alterra Lite GTX / Calzatura per attività multiterrain, perfetta per utilizzi hiking e trekking leggeri, per muoversi velocemente in montagna in totale comfort.

3° PREMIO / valore 120 €


Camp Bastoncino Backcountry Carbon / in fibra di carbonio, ideale per l’escursionismo e i trekking più lunghi e impegnativi, telescopico con tre segmenti.

Camp Ramponcino Forstrampone compatto a 6 punte in acciaio, per percorsi escursionistici che non richiedono un rampone completo, assicura una buona presa su pendii nevosi poco inclinati.

PREMI SPECIALI

Palaronda
Fra tutti i partecipanti la giuria assegnerà ad un autore il premio Palaronda. Il premio è offerto dai rifugi delle Pale di San Martino, vale per 2 persone con soggiorno in ½ pensione nei rifugi delle Pale. A scelta tra il “Palaronda Ferrata” trek di 4 giorni, oppure il “Palaronda Soft” trek di 3 giorni. Il premiato avrà la qualifica di inviato speciale di altitudini con il compito di raccontare il Palaronda Trek. www.palarondatrek.com

Giro del Confinale
Un trekking ad anello di 3 giorni tra i sentieri e le montagne del Gruppo Ortles Cevedale, offerto dai gestori del Rifugio Quinto Alpini e Rifugio Forni, vale per una persona per una notte in ½ pensione nei due rifugiIl premiato avrà la qualifica di inviato speciale di altitudini con il compito di raccontare il Giro del Confinale. www.girodelconfinale.it.

Alta Via Dolomiti Bellunesi
Fra tutti i partecipanti la giuria assegnerà ad un autore il premio Alta Via Dolomiti Bellunesi. Il premio vale per due persone e comprende:  trekking di 3 giorni, con 2 notti in ½ pensione in due rifugi del Parco Nazionale Dolomiti Bellunesi. Il premiato avrà la qualifica di inviato speciale di altitudini con il compito di raccontare l’Alta Via Dolomiti Bellunesi. www.altaviadolomitibellunesi.it

MonteRosa Edizioni
Fra tutti i partecipanti la giuria assegnerà ad un autore il premio “MonteRosa Edizioni”, tre volumi editi dalla casa editrice:  www.monterosaedizioni.it

dal carnet de Voyage di Rene Daumal realizzato da Marco Rossignoli

Théodore riporta: “Siccome sono stato incaricato di tenere il diario della spedizione, fin dall’alba sto cercando di raccontare sulla carta il nostro arrivo sul Continente.”

Si é soliti seguire in punta di piedi uno scrittore nei suoi viaggi, riga dopo riga. Invece immaginare e disegnare quello che vorrebbe raccontare é stata una esperienza particolarmente stimolante. Non mi era ancora capitato di entrare nella testa di una persona che non esiste, quindi immaginare e disegnare, ovvero raccontare a mia volta quello che lui stava vedendo. Una cosa bizzarra ma interessante. Succede su altitudini.it.

AA Arcipelago Altitudini / Storie di Montagna / vol. 1

AA Arcipelago Altitudini / Storie di Montagna, è il nuovo progetto editoriale di altitudini realizzato in collaborazione con l’editore Multaero.
AA ha le fattezze di un libro, ma nell’idea di periodicità è inteso come una rivista. La formula libro-rivista, con contenuti curati con i tempi di un libro e impaginati con gli elementi di grafica, le illustrazioni e le immagini fotografiche di una rivista, crediamo possa fornire un ulteriore livello di lettura per i nostri racconti.
AA è un contenitore di racconti, ma anche di saggi narrativi, di poesie, di foto reportage e di graphic novel con tema la montagna nei suoi diversi aspetti e significati.
Un insieme di tante storie eterogenee e voci diverse, in cui scrittori affermati si affiancano a esordienti, componendo un vero e proprio affresco, un racconto sfaccettato e originale sulla montagna, per scoprirla, approfondirla e per lasciarsi ispirare.

Il prossimo autore di AA puoi essere tu!

In questo primo numero di AA, abbiamo coinvolto gli autori a noi più vicini che collaborano con altitudini o che hanno partecipato al Blogger Contest e anche in futuro continueremo su questa strada. Il nostro desiderio è di offrire l’opportunità ai più promettenti scrittori esordienti di storie di montagna, di qualsiasi età e provenienza, di farsi conoscere e di stare accanto a scrittori già affermati e per tutti di stare dentro una vetrina di eccellenza. Quindi, partecipare al Blogger Contest è una buona occasione per farsi conoscere ed essere invitati a scrivere un racconto inedito per AA.

___ Sponsor ___

___ in collaborazione con ___

___ Media partner ___

___ Staff del Blogger Contest ___

giuria di selezione
Davide Torri  •  
Simonetta Radice •  

Livia Olivelli •  f
Lara Cesati •  f
Giulia Ficicchia •  f
Piero Carniel •  f
Nicola Carpene •  f

web developer
Nicola Carpene •  f

Marco Tonet •  f

coordinamento
Teddy Soppelsa •  f