Web Comics

#38
IL VIAGGIO

Un breve racconto per testi ed immagini vuole in qualche modo tracciare una sottile linea rossa tra il muoversi degli umani e quello della natura.

illustrazioni di Vittorio Peretto  / Milano

15/01/2022
Marco_Rossignoli_014

Il Viaggio

di Vittorio Peretto

Un breve racconto per testi ed immagini vuole in qualche modo tracciare una sottile linea rossa tra il muoversi degli umani e quello della natura.

Tra differenze e analogie si muovono le esperienze, in un sentire assai personale, che si nutre di suggestioni e sensazioni, andando a costituire un erbario che negli anni si arricchisce sempre più. Il mondo che mi appartiene è quello dei giardini ed il mio mestiere di paesaggista mi ha portato dal Portogallo alla Cina.

Storie

Audio storie

Web comics

Autori

Premi

Giuria

Questa storia partecipa al BC2021.
Cosa ne pensi di questa storia? Scrivi qui sotto il tuo commento.

Vittorio Peretto

Vittorio Peretto

Paesaggista dalla nascita, appartengo al mondo botanico forse più che a quello umano. Ho sparso giardini in Italia Portogallo Spagna Svizzera Germania Albania Kosovo Grecia Georgia Azerbaijan Crimea Russia. Annoto le mie impressioni di viaggio come in un erbario, utilizzando appunti, disegni, acquerelli e fotografie. Guardo i cieli come soffitti.


Il mio blog | Eleggo altitudini.it come la mia rivista digitale. Mi piace Altitudini perchè è grata al mondo. Wislawa Szymborska, nella sua poesia "Disattenzione" recita: "Ieri mi sono comportata male nel cosmo. Ho passato tutto il giorno senza fare domande, senza stupirmi di niente". Ecco, Altitudini si comporta bene nel cosmo.
Link al blog

8 commenti:

  1. Sofia Aquaro ha detto:

    Quando l’insegnamento trasmette la passione e l’allievo diventa il maestro del suo insegnante, questa è la prova che quel piccolo piccolo insegnate può essere stato davvero la chiave che ha aperto la porta per entrare nell’universo dei paesaggi di questa nostra terra…
    Grazie Vittorio

    1. Vittorio Vittorio ha detto:

      Grazie indimenticabile Sofia!

  2. Leonardo ha detto:

    Meraviglioso nella sua essenzialità! Bravo Vittorio!

    1. Vittorio Vittorio ha detto:

      Grazie!!!

  3. Giuseppe ha detto:

    Perfetta rappresentazione della mente umana che spazia tra culto del bello, riflessione filosofica e mito delle conoscenze che nel mondo tendono a trasmetterci gli stessi grandi valori.

    1. Vittorio Vittorio ha detto:

      Wow grazie!

  4. Daniela ha detto:

    Grazie Vittorio, le tue parole sono sempre arricchenti e nutrienti.

    1. Vittorio Vittorio ha detto:

      Grazie Dani!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Esplora altre storie

Toc, toc, toc; il martello si abbatte in modo ritmico sulla lamiera del tetto... Toc, toc, toc; il martello si abbatte in modo ritmico sulla lamiera del tetto di un edificio che non so ben identificare. Toc, toc, toc;...

Sembra ormai un’epoca lontana quella in cui si poteva scegliere di partire liberamente, con... Sembra ormai un’epoca lontana quella in cui si poteva scegliere di partire liberamente, con una decisione dell’ultimo momento. Eppure è così che nascono spesso i...

Ancora qui, da solo sulle Ande. Volevo arrivare a Lima e andare a nord,... Ancora qui, da solo sulle Ande. Volevo arrivare a Lima e andare a nord, invece devo scendere verso sud, perché ho dovuto accettare il...

Nella Cina di tanto tempo fa viveva un vecchio saggio e pacato che vedeva... Nella Cina di tanto tempo fa viveva un vecchio saggio e pacato che vedeva dentro le cose. Era una persona così fuori dal comune...

"Che la vigilia di Natale partorisse una vacca in stalla era piuttosto normale, prima... "Che la vigilia di Natale partorisse una vacca in stalla era piuttosto normale, prima che tramontassero le stalle e tramontassero i paesi e quelli...

Jeanne Immink fu una delle prime donne a liberarsi delle gonne e arrampicare vestita... Jeanne Immink fu una delle prime donne a liberarsi delle gonne e arrampicare vestita da uomo. E' conosciuta soprattutto per la salita del Camino...

Paonazzo era paonazzo, e le vene del collo pulsavano forte. Gli occhi gli uscivano dalle... Paonazzo era paonazzo, e le vene del collo pulsavano forte. Gli occhi gli uscivano dalle orbite. Mi ha anche sputacchiato addosso, senza accorgersene. - Basta, basta, basta!...

Il racconto “Col Clapier” si inserisce in un progetto narrativo - finalista del talent... Il racconto “Col Clapier” si inserisce in un progetto narrativo - finalista del talent letterario “Incipit Offresi 2018” di Fondazione Ecm e Regione Piemonte...

Non si può vivere al sicuro in montagna. Questo l’ho capito. Non valgono le stesse... Non si può vivere al sicuro in montagna. Questo l’ho capito. Non valgono le stesse regole della città, nemmeno quando sei in valle e le...

Come nelle migliori tradizioni, dopo una giornata fosca il tramonto fu splendido e pieno... Come nelle migliori tradizioni, dopo una giornata fosca il tramonto fu splendido e pieno di speranze. Subito dopo la cena, servita da camerieri in...