Reportage

#9 LE AVVENTURE DI PAT E DELLA SUA AMBULANZA

testo e disegni di Ubaldo Stella  / Bomarzo (VT)

11/11/2020
Il Bando del BC20

Le avventure di Pat e della sua ambulanza

di Ubaldo Stella

Della Dottoressa Pat,
dell’equipe di soccorso e della sua ambulanza.

Se qualcuno immagina che nei paesi di montagna prestare soccorso a poveri malcapitati possa avvenire, come in un tout le mond, in un mondo normale… beh si sbaglia di grosso.
In genere essendo sprovvisti di un pronto soccorso di un vicino ospedale. l’ambulanza (che staziona perenne 24 ore su 24 in locus adeguato) parte non solo al recupero del malcapitato di turno, ma soprattutto per prestare quel soccorso che sia a qualunque latitudine o altezza cui si venga chiamati. In altre parole “pronti a tutto”. E questo “tutto” può prendere le forme più inaspettate.
Qui vengono riportati, in forma di graphic-novel di artista famoso, due storie. Gli episodi sono pura realtà d’accaduto, anche se orribilmente raccontati dalla folle matita dell’autore di cui chiediamo preventivamente scusa.
— prima edizione, l’autore

Cosa ne pensi di questa storia?
Scrivi qui sotto il tuo commento.
Questa storia partecipa al Blogger Contest 2020.

Ubaldo Stella

Ubaldo Stella

Disegno storyboard per la pubblicità dal 1980.


Link al blog

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Esplora altre storie

La scorsa notte ho dormito profondamente, come succede quando passo qualche giorno in montagna,... La scorsa notte ho dormito profondamente, come succede quando passo qualche giorno in montagna, lontano dalla frenesia del quotidiano. La scorsa notte ho dormito profondamente,...

Elena e Michele da sedici anni ogni estate lasciano i dolci profili delle colline... Elena e Michele da sedici anni ogni estate lasciano i dolci profili delle colline del Franciacorta per diventare custodi e gestori del Rifugio Quinto...

Ancora qui, da solo sulle Ande. Volevo arrivare a Lima e andare a nord,... Ancora qui, da solo sulle Ande. Volevo arrivare a Lima e andare a nord, invece devo scendere verso sud, perché ho dovuto accettare il...

Spengo la macchina, spengo il telefono e ascolto solo più il mio corpo muoversi... Spengo la macchina, spengo il telefono e ascolto solo più il mio corpo muoversi nello spazio. Si crea una musica che non è un...

Non m’importa di non avere un tetto, non m’importa di non avere cibo in... Non m’importa di non avere un tetto, non m’importa di non avere cibo in abbondanza. Io non chiedo, cerco. ...

Dopo aver percorso il circuito dell’Annapurna, quando salutai il Nepal ero sicuro che sarei... Dopo aver percorso il circuito dell’Annapurna, quando salutai il Nepal ero sicuro che sarei tornato per andare all’Everest Base Camp. Una delle cose che mi...

Liberamente ispirato alla salita alla vetta del monte Velino (2487 m): la bella signora... Liberamente ispirato alla salita alla vetta del monte Velino (2487 m): la bella signora conquistata in un afoso sabato d’estate ...

Ero confusa, totalmente confusa. Il mio sguardo era proiettato verso l’alto, verso le montagne... Ero confusa, totalmente confusa. Il mio sguardo era proiettato verso l’alto, verso le montagne e facevo molta fatica ad abbassare lo sguardo sui libri...

Ricordo il muschio profumato nei solchi tra le pietre del muro a secco, che... Ricordo il muschio profumato nei solchi tra le pietre del muro a secco, che accarezzavo delicatamente ogni volta che ci capitavo. ...

Silvana apre una vecchia valigia e trova i diari del padre che diventano insegnamento... Silvana apre una vecchia valigia e trova i diari del padre che diventano insegnamento per la vita di ogni giorno. ...